La pianura: castelli e palazzi. Treviglio, Caravaggio, Crespi

Collaborazione enti e imprese

La pianura è punteggiata da affascinanti castelli: gli esempi più importanti sono quelli di Malpaga e di Pagazzano, ma anche la rocca di Urgnano e la rocca di Romano di Lombardia.
Oltre ai castelli, troviamo le dimore storiche, in particolare la bella residenza dei Secco Suardo, a Lurano, e lo splendido Palazzo Visconti, a Brignano Gera d’Adda.
A Treviglio, secondo centro della Bergamasca per numero di abitanti, è possibile ammirare il polittico di San Martino, opera di Zenale e Butinone, mentre a pochi chilometri di distanza sorge l'affascinante Santuario di Caravaggio, edificato a partire dal 1575. 
Il villaggio operaio di Crespi d’Adda, patrimonio UNESCO dal 1995, è una cittadina costruita a partire dal 1875 dal proprietario della fabbrica, Cristoforo Benigno Crespi, per i suoi dipendenti e le rispettive famiglie. Ai lavoratori venivano messi a disposizione una casa con orto e giardino e tutti i servizi necessari.
SI trattava di un piccolo mondo perfetto, dove "il padrone regnava dal suo castello" e provvedeva come un padre a tutti i bisogni dei dipendenti: dentro e fuori la fabbrica e "dalla culla alla tomba", anticipando le tutele dello Stato. Nel Villaggio potevano abitare solo coloro che lavoravano nell'opificio, e la vita di tutti i singoli e della comunità intera "ruotava attorno alla fabbrica stessa", ai suoi ritmi e alle sue esigenze. Di particolare fascino è il monumentale cimitero.