Misure precauzionali Coronavirus

L’Università degli studi di Bergamo, impegnata in accordi internazionali dentro e fuori l'Unione Europea, presta attenzione agli sviluppi circa il Coronavirus 2019 (2019-nCoV), virus che ha avuto origine in Cina, precisamente a Wuhan.

Attualmente non ci sono casi connessi al virus in UniBg, in ogni caso vogliamo rassicurare e raccomandarci con tutta la comunità di seguire le misure precauzionali del Ministero della Salute, e chiediamo a tutti coloro recentemente tornati da un viaggio in Cina o in procinto di tornare in Italia, di seguire le seguenti indicazioni:

  1. Evitate luoghi affollati se siete tornati da meno di 14 giorni. Se 14 giorni dopo l’arrivo in Italia non si manifestassero sintomi riferibili al Coronavirus, potrete ricominciare a frequentare tutti i luoghi pubblici.
  2. In caso di sintomi influenzali classici - febbre, tosse, difficoltà respiratorie - vi consigliamo di contattare al più presto il vostro medico, oppure il numero istituito dal Ministero della Salute (1500). Il call center risponde in italiano, cinese e inglese.

Se hai in programma un viaggio in Cina a breve, ti Invitiamo a seguire i consigli del Ministero della Salute e, se sei uno studente iscritto a programmi di studio e lavoro all'estero, contatta il referente del programma per ricevere maggiori informazioni.
 

Misure per gli studenti

Per tutti:

  • Lavarsi le mani;
  • Coprire le vie aeree quando si tossisce e starnutisce;
  • In caso di utilizzo di fazzolettini di carta, una volta utilizzati, vanno gettati;
  • Porre particolare attenzione all’igiene delle superfici;
  • Evitare contatti stretti con persone con sintomi simil influenzali.
     

Sei rientrato dalla Cina nelle ultime 2 settimane? Oltre alle misure precedenti, osserva anche le seguenti:

  • Monitora l'eventuale insorgenza di sintomi come tosse, febbre, difficoltà respiratorie; 
  • In caso di insorgenza di sintomi:
  • Chiama il 1500 o i centri regionali di riferimento;
  • Proteggi le vie aeree con mascherina;
  • Evita contatti stretti fino alla definizione della situazione sanitaria da parte del personale sanitario.

Ti è stato comunicato dall’autorità sanitaria, o sei venuto in altro modo a conoscenza, di aver effettuato un viaggio insieme ad un paziente nCoV - con qualsiasi tipo di trasporto - e/o di aver coabitato con un paziente nCoV, entro un periodo di 14 giorni?

  • Telefona tempestivamente al 1500 o ai centri di riferimento delle regioni, per le misure di sorveglianza, ove non siano state già adottate dall’autorità sanitaria.
Misure per studenti/docenti/personale in viaggio nelle zone colpite

Per ridurre il rischio generale di infezioni respiratorie acute, si ribadisce che i viaggi nelle zone colpite sono sconsigliati.

Nel caso in cui i viaggi nelle aree colpite siano già iniziati, gli interessati devono attenersi alle seguenti indicazioni:

  1. evitare di visitare i mercati di prodotti alimentari freschi di origine animale e di animali vivi;

  2. evitare il contatto con persone che abbiano sintomi respiratori;

  3. lavare frequentemente le mani;

  4. per qualsiasi necessità contattare l’Ambasciata o il Consolato;

  5. qualora una persona sviluppi sintomi respiratori (tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie) mentre si trova nelle aree a rischio, dovrebbe rivolgersi immediatamente a un medico.